Cucina tipica siciliana Taormina

Ingredienti tipici per una cucina fantasiosa

La cucina tipica siciliana a Taormina è una specialità del ristorante “La Tavernetta”, un luogo dove gustare un’ottima gastronomia locale, rivisitata grazie alla grande abilità e creatività degli chef.

Il ristorante è il luogo ideale dove gustare ottimi piatti tipici della cucina siciliana, un patrimonio di indiscusso valore, apprezzata in tutta Italia, ma anche dai visitatori di ogni parte del mondo.

I tesori della terra e del mare rappresentano una grande risorsa per l’isola, che si apre ai tanti turisti in visita degli angoli paradisiaci di questa terra.

Una sfilata di sapori siciliani che non capita di mangiare spesso e così ben cucinati, grazie alle materie prime fresche, rielaborate in una veste rivisitata, che conserva il gusto della tradizione, da abbinare ad una ricca selezione di vini.

Piatti molto apprezzati, quelli proposti dal ristorante “La Tavernetta” che un ospite americano ha definito “orgasmic”, ad iniziare dagli antipasti fino ai dolci, in un continuum di rivisitazioni sapienti dei classici sapori siciliani. Non basta una cena per assaggiarli tutti (anche perché le porzioni dei piatti sono molto abbondanti).


 Le specialità gastronomiche de “La Tavernetta”

Diamo un assaggio delle specialità che potete trovare nei menu proposti dalla cucina tipica siciliana a Taormina, da “La Tavernetta”.


Fra gli antipasti cucinati con ingredienti semplici, abbinati con gusto:

• menta, pomodoro e carpaccio di pesce
• fiori di zucca ripieni di tonno
• tartare di salmone su avocado
• carpaccio di polipo
• frutti di mare
• insalata di arance, finocchi e acciughe
• molluschi (occhio di bue) e pane con olio d’oliva aromatizzato


Fra i primi piatti a base di pesce fresco e non solo:

• spaghetti con i ricci
• spaghetti al nero di seppia
• risotto al gambero e arancia
• risotto ai frutti di mare
• pasta alla “norma”
• ravioli al nero di seppia
• pasta con aragosta


Fra i secondi piatti:

• pesce spatola
• pesce spada
• astice
• orata in crosta di sale
• aguglie alla griglia
• sarde al beccafico con aceto balsamico
• pesce in guazzetto
• dentice con crema di melanzane
• calamaro ripieno su cous cous
• tonno scottato con la cipolla
• caponata


Fra i dolci tipici (dessert fatti in casa):

• dolce alla ricotta, cioccolato e marsala
• mousse di ricotta
• crème brulé


Le sarde a beccafico: curiosità e preparazione

Le sarde a beccafico, in dialetto note come “sardi a beccaficu”, sono una preparazione tipica della gastronomia siciliana, in particolare di quella palermitana, messinese e catanese. Tre varianti della stessa ricetta. Il piatto tipico è stato riconosciuto ufficialmente e inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

La preparazione delle sarde a beccafico consta di due fasi diverse. Una prima fase prevede la preparazione delle sarde, mentre la seconda fase prevede, invece, la preparazione del ripieno.

Prima di essere infornate, le sarde devono essere arrotolate sul ripieno (o farcia) e fermate con uno stuzzicadenti.
Come abbiamo accennato, nella cultura gastronomica siciliana vi sono diverse varianti per la preparazione delle sarde a beccafico, che si distinguono in base alla modalità di cottura: al forno, impanate o fritte.
La preparazione delle sarde a beccafico deve seguire delle procedure precise, che iniziano proprio dalla pulizia delle sarde, opportunamente squamate, eviscerate e private della lisca centrale e della testa. Dopo aver eseguito queste operazioni, le sarde vanno lavate e asciugate.

La seconda fase prevede la preparazione del ripieno: dapprima dobbiamo far indorare il pan grattato, poi aggiungiamo aglio e prezzemolo tritato e, a seguire, l’uva sultanina, i pinoli ed un cucchiaio di zucchero. Infine, aggiungiamo sale, pepe e olio d’oliva.

Una volta amalgamato il composto, dobbiamo distribuirlo su ogni singola sarda, che verrà poi arrotolata per contenere la farcia. Dopo che abbiamo preparato gli involtini, dobbiamo procedere con la cottura delle sarde, che vanno infornate dopo essere state unte con un intingolo a base di olio, succo di limone, sale, pepe, e alternate con delle foglie d’alloro.


La variante ‘messinese’

La preparazione delle sarde a beccafico nella versione ‘messinese’, diversamente dalle altri varianti, prevede che al ripieno siano aggiunte anche la mollica e i capperi. La cottura prevista, in questo caso, dovrebbe essere quella della frittura, cui si deve la panatura dorata a piatto finito.

Per assaggiare il piatto tipico di sarde al beccafico, preparate dagli chef del luogo, e altri piatti tipici della gastronomia siciliana, veniteci a trovare al ristorante “La Tavernetta”.


Per prenotare o richiedere informazioni sui nostri servizi, potete scrivere alla e-mail: ristolatavernetta@libero.it, oppure compilare il form nella pagina dei contatti.

Il ristorante La Tavernetta si trova in Via Timoleone, 22/24, a Taormina (Me).

Tel. 094223378 / cel. 3358374365